Spazio ai musicisti con il Tour Music Fest e il premio videoclip

Con il 2010, il Tour Music Fest conferma il suo interesse per la musica in ogni sfaccettatura e complessità, andando a coinvolgere direttamente i singoli musicisti nel Premio Miglior Musicista, sempre con la giuria di Mogol, Giampaolo Rosselli (Ex Sony BMG), Valter Sacripanti (produttore e batterista), Sandro Comini (Dir. Orchestra RAI), Nico Drammissino (pianista rai), e altri esperti del settore.
Bassisti, batteristi, chitarristi, tastieristi e pianisti potranno così confrontarsi e sfidarsi a “suon di note” mettendo in gioco virtuosismi e tecnica, ma anche talento e passione, presentando brani strumentali editi o inediti. 

L’introduzione della categoria musicisti quest’anno mi sembra ottima” ha dichiarato Valter Sacripanti(giurato Tour Music Fest, produttore e batterista di Frankie Hi Energy, Ivan Graziani, Mario Lavezzi, Loredana Bertè, Nek, Simone Cristicchi) “purtroppo lo strumentista è stato sempre dietro a qualche leader e questo premio diventa invece un modo per renderlo protagonista… come è giusto che sia! Spesso ci sono musicisti grandissimi oscurati da un frontman, mentre invece è importante dare spazio anche a chi fa una scelta artistica che non sia quella di accompagnare, ma di suonare come solista.Poi io sono anche docente agli stage del Tour Music Fest per i musicisti ed è evidente il lavoro che c’è dietro a ogni singola esperienza. Ed è giusto premiare la fatica!” 

La IV edizione del primo festival musicale itinerante italiano, il Tour Music Fest,si apre così con una nuova categoria e nuovi premi, e conferma i vecchi, proponendo come sempre videoclip di qualità che hanno aiutato a portare al successo i vincitori delle edizioni precedenti.

É il caso di Jacopo Ratini,che dopo il successo riscosso con il videoclip prodotto da Tour Music Fest e Zero3 Production, “Studiare, pensione, lavoro e poi muoio”, sarà quest’anno in concorso sul palco del Teatro Ariston tra i giovani del Festival di Sanremo, pronto ancora una volta a mettersi in gioco con la sua musica. E se un anno fa il cantautore vincitore Tour
Music Fest 2008
 dichiarava che la spinta a partecipare al festival era stata quella di “mettermi in gioco insieme ad altri cantautori, di capire realmente a che punto ero della mia fase compositiva e vedere fin dove le mie canzoni potevano arrivare”… non resta che augurargli in bocca al lupo!

Per info: www.tourmusicfest.it

Rispondi